Social Media Marketing per le PMI: suggerimenti pratici per renderlo efficace senza perdere tempo

social media 2

Nella mia veste di Assistente Virtuale, una delle mie occupazioni è seguire la pagine social di alcuni professionisti e PMI.

Con l’andare del tempo, mi sono resa conto che molte piccole aziende italiane non si sono ancora lanciate nel social media marketing perchè pensano che sia una perdita di tempo, e che richieda troppo impegno.

Ma non è sempre così, anzi.

Si possono ottenere grandi vantaggi anche investendo poco, sia in termini di tempo che di budget:

  • Facilitare la comunicazione con clienti, venditori, selezionatori
  • Aumentare la visibilità organica diffondendo contenuti interessanti
  • Riempire la SERP con notizie e contenuti positivi, nel caso i prospects cerchino proprio il tuo nome
  • Diffondere la conoscenza del tuo marchio
  • Aumentare le visite al tuo sito/blog attraverso la diffusione dei tuoi post.

COSA POSTARE

Qualunque cosa sia interessante ed inerente il tuo business merita un post:

  • Nuovi servizi, nuovi prodotti, nuove tecnologie, offerte speciali, etc
  • Nuove partnership
  • Cambi di personale / dirigenti
  • Eventi a cui partecipi
  • Nuovi testimonial
  • Premi, riconoscimenti, anche del tuo staff
  • Rassegna stampa
  • Informazioni utili sul tuo settore, anche pubblicate da altri, con il link alla fonte

Attenzione: pensaci bene prima di postare troppo spesso. Chi posta troppo corre il rischio di essere considerate invadente, e quindi ignorato se non eliminato. Perchè se è vero che postare spesso contribuisce a darti più visibilità, è altrettanto vero che troppi post possono far perdere l’attenzione su quelli importanti, che meritano interazione. E l’interazione è il tuo vero obiettivo!

 

IL FLUSSO

Un paio di post alla settimana, al limite anche uno solo, sono sufficienti per avere dei benefici reali.

Come si dici, pochi ma buoni.

Ecco come si deve procedure:

  • Innanzi tutto scegli 3-5 canali social
  • Definisci il tuo profilo, sia visual che di comunicazione, comune a tutti quanti. L’immagine del tuo business deve essere coordinata, e il messaggio coerente.
  • Posta i tuoi contenuti nel modo appropriato per ogni canale. I video sono perfetti per youtube, le immagini per Facebook, Pinterest e Instagram, i link al blog per Facebook e Linkedin, i contenuti lunghi si adattano meglio a Google+ e al blog, e tutti si prestano ad essere annunciate su Twitter ….
  • Fai una cross promotion, se possibile, per sfruttare al massimo i benefici che ogni canale può darti.
  • Pubblica lo stesso contenuto su tutti i social, ma facendo ben attenzione a cambiarne la forma per adattarla al canale specifico. Ci vogliono dai 20 ai 30 minuti per postare in modo adeguato su 3-5 account. Sulla maggior parte dei social basta incollare l’URL sul campo dello stato per creare un aggiornamento decente, che può essere editato e personalizzato a piacimento.

 

Dove eravamo rimasti ieri con i suggerimenti …..

Ah si

Last but not least, prenditi un po’ di tempo ogni giorno per creare delle relazioni sui vari canali che hai selezionato. Non dimenticarti che il tuo business nasce dal prodotto ma anche dalle relazioni che saprai instaurare con i tuoi prospects. Bastano pochi minuti al giorno. Ma con costanza.

Comincia ad aggiungere i link ai tuoi profili nella firma delle tue email, sul tuo sito e sul tuo blog. Incrocia i vari canali. Per esempio, sulla pagina Facebook puoi inserire il link a Pinterest, e puoi collegarla a Twitter. E se hai un canale Youtube puoi aggiungere il link alla maggior parte dei tuoi altri profili.

 

QUALI SOCIAL SCEGLIERE?

Prima di cominciare, dai un’occhiata a quello che funziona nel tuo mercato.

Verifica i profili dei leader di settore sui vari social, fai una ricerca per keywords, e controlla quali canali sono più attivi e funzionano meglio.

Più che al numero di post, o di like, presta attenzione al coinvolgimento degli utenti: quanti commentano, ripostano, condividono, etc.

Non dimenticarti il fine ultimo del social media marketing: creare relazioni!!

Quindi, la scelta dei canali dipenderà principalmente da quello che scoprirai ascoltando il mercato: vai dove sono i tuoi clienti!!

A seguire le caratteristiche e modalità di utilizzo dei principali social:

 

Linkedin

E’ valido soprattutto per le aziende B2B, ma anche per quelle B2C il cui pubblico include professionisti di vario genere.

Devi avere un profilo personale, quindi aprire una pagina aziendale.

Di recente Linkedin ha introdotto le Pagine Vetrina, una sorta di sotto pagine in cui puoi presentare i tuoi prodotti e servizi in modo dettagliato.

Dopo aver inserito la descrizione della tua azienda devi iniziare l’attivita’ di seeding e digital PR di cui abbiamo parlato sopra.

Cerca gruppi affini al tuo settore, partecipa alle conversazioni, posta aggiornamenti con una certa regolarità.

 

Facebook

Con i suoi oltre 28 milioni di utenti in Italia – di cui più della metà attivi quotidianamente – che ti piaccia o no, se decidi di fare Social Media Marketing devi avere una pagina su Facebook.

Ancora più di Google+, parliamo di un social molto visual, quindi via libera a foto e video.

Con poco testo.

Al limite, un link all’articolo sul blog, così da lasciare al lettore la scelta di cliccare o meno se interessato ad approfondire il tuo contenuto.

 

Google+

Questo social va bene per qualunque azienda, e in particolare per quelle nel settore tecnico.

E’ un social molto visual, quindi non dimenticarti di inserire delle buone foto accattivanti.

Rispetto a una pagina Facebook, puoi postare senza timore contenuti anche lunghi.

Si integra perfettamente con Youtube.

E’ assolutamente un must per i business locali, grazie alla geo localizzazione di Google+ Local Place.

E non dimenticare che appartiene alla grande Famiglia G, quindi ogni post su questo canale ti aiuterà a scalare il ranking nella serp di google!!

 

Twitter

Twitter è il megafono della tua azienda.

Attraverso questo social puoi diffondere tutti i tuoi contenuti agli utenti, che puoi contattare direttamente – a differenza di Facebook – anche se non seguono il tuo marchio. In questo modo ti è più facile comunicare al mondo la tua presenza, ed allacciare relazioni senza investimenti pubblicitari.

 

Instagram e Pinterest

Se il tuo business ha molti contenuti visual, prendi in considerazione l’idea di aprire un account su Instagram o Pinterest, due social particolarmente indicati per aziende nei settori turistico, home decor e interior, moda e accessori, lusso, food & beverage, arte.

 

YouTube

Se hai dei contenuti disponibili, considera l’eventualità di aprire un canali Youtube da cui diffonderli.

 

Una ultima annotazione, forse banale ma cruciale.

Come avete letto, i canali sono molti, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

E basta davvero poco tempo per ottenere dei benefici considerevoli dal Social Media Marketing.

MA – c’è quasi sempre un MA – la cosa davvero imprescindibile a monte di tutto ciò è la STRATEGIA DI COMUNICAZIONE.

Se vuoi che il tuo SMM abbia successo, non puoi improvvisare.

Devi partire dai tuoi obiettivi di business, dai tuoi target, e da lì procedere attraverso gli obiettivi di marketing e comunicazione aziendali, per arrivare alla strategia sui social.

Senza questo processo, tutto quello che farai sarà inutile.

Se non hai queste competenze in azienda, affidati a dei professionisti, sarà un investimento più che ripagato nel tempo!

 

Se vuoi approfondire l’argomento, visita il mio sito oppure contattami senza impegno

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...