IMG_5361

PROBLEM SOLVING: cos’è davvero?

Ai giorni nostri tutti parlano di problem solving. Non c’è un solo annuncio di recruiter, sia per Assistenti sia per Manager, che non lo richieda, a prescindere dalla posizione ricercata.

Ma cosa vuol dire davvero avere doti di problem solver?

Cos’è il problem solving?

Secondo wikipedia “Il problem solving (locuzione inglese che può essere tradotta in italiano come risoluzione di un problema) è un’attività del pensiero che un organismo o un dispositivo di intelligenza artificiale mettono in atto per raggiungere una condizione desiderata a partire da una condizione data. Va precisato che il problem solving è solo una parte del processo di risoluzione di un problema: la procedura infatti comprende i processi seguenti: problem finding, problem shaping e problem solving.”

 Intuitivamente, un problema viene approcciato secondo uno schema abbastanza semplice:

  • percezione dell’esistenza di un problema
  • definizione del problema
  • analisi del problema e divisione in sottoproblemi
  • formulazione di ipotesi per la risoluzione del problema
  • verifica della validità delle ipotesi
  • valutazione delle soluzioni
  • applicazione della soluzione migliore.

La domanda vera è: C’è un metodo per definire i problemi? Il metodo è unico e valido per qualsiasi tipo di problema, o va adattato in base all’argomento e alle circostanze?

Leonardo osserva, Galileo verifica con esperimenti, Cartesio deduce.

Quale metodologia applicare in azienda?

 Il problem-solving, con tutte le sue branche, aiuta le persone ad un approccio scientifico alla ricerca della miglior soluzione ad un problema, perché è sempre da tenere bene a mente che la maggior parte dei problemi non hanno un’unica soluzione bensì più soluzioni, ognuna delle quali ha varie dimensioni definite in termini di:

  • costi, l’impiego di risorse (siano esse umane, tangibili o intangibili) ha un costo, quali impiegare, come impiegarle e la loro disponibilità in termini di tempo sono delle variabili da tenere in considerazione;
  • efficacia, ci possono essere soluzioni che riducono ad un livello accettabile il problema, altre che lo riducono drasticamente, altre ancora che lo eliminano alla radice;
  • efficienza, perché a volte la gravità del problema è tale che il ridurre al minimo i tempi di attuazione di una soluzione può essere il fattore determinante nella scelta della più opportuna.

Si comprende quindi che non sono reperibili sul mercato soluzioni precostituite, ma solo spiegazioni “sartoriali”.

Tuttavia nelle organizzazioni accade spesso che:

  • il problema sia stato segmentato, precisato, reso oggettivo;
  • le varie soluzioni siano state individuate e definite;
  • siano state determinate le dimensioni delle varie soluzioni in termini di costi, efficienza ed efficacia;
  • sia stata scelta una soluzione definendola come quella opportuna;

ma non si decida nulla a proposito, cosicché il vero problema in molte organizzazioni è il decidere.

Ecco perché il ciclo del problem-solving può essere schematizzato come segue:

  •  identificazione di un problema – (constatazione dei sintomi e degli effetti)
  •  oggettivazione del problema – (ammissione della presenza di una deviazione negativa rispetto a uno standard)
  • segmentazione del problema – (identificazione delle cause)
  • precisazione del problema – (individuazione dell’interconnessione tra le cause)
  • valutazione delle priorità – (precisazione della differente importanza tra le cause)
  •  pianificazione delle attività – (definizioni del budget, delle mansioni e dei tempi di attuazione)
  • rimozione delle cause – (avvio di un piano di azioni)

 

Esistono parecchie metodologie e diversi strumenti di problem solving, di cui parlerò nei prossimi post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...